Antiquarium del Comune di Carassai
Stacks Image 17
Stacks Image 19
Stacks Image 21
Stacks Image 23
Stacks Image 25
L’Antiquarium Comunale di reperti archeologici si trova in Piazza Matteotti n.7, all’interno del Palazzo Municipale. Occupa il piano terra e un locale del 1° piano del Palazzo.
Nato come deposito nel 1989 a cura del locale Archeoclub, soltanto nel 2008, grazie all’interessamento e all’impegno anche economico dell’associazione di volontariato, viene riconosciuto ufficialmente dalla Soprintendenza Archeologica per le Marche e inaugurato l’11 ottobre dello stesso anno. Questo museo racchiude 220 reperti esposti in tre vetrine, una bacheca, e vari supporti. Oggetti e frammenti di reperti soprattutto di epoca romana, a cui si aggiungono reperti pre-piceni, piceni e medievali. Tra i reperti rinvenuti in diverse necropoli romane, possiamo ammirare vasetti fittili, monete, una statuina egizia con cartiglio, punte di “dolium”, frammenti di dolium o di brocche restaurati, colli di anfore romane, due lucerne di epoca romana, frammenti di tegole e piccole anse, tutti con marchio di fabbrica, frammenti di anse, di ceramica da mensa a vernice nera di età repubblicana, un grande blocco in travertino con epigrafe, dedicato ad una tal Vetilia o Etilia. I reperti di epoca picena consistono in due collier con fibula, in bronzo e pesetti da telaio.
La visita all’Antiquarium è gratuita e dà la possibilità di recarsi anche nella biblioteca attigua, di proprietà dell’Archeoclub, che custodisce testi e libri di storia locale e non, di archeologia, di letteratura e di arte.